normativa officina mobile

Normativa e requisiti dell’officina mobile

In questo articolo tratteremo i requisiti previsti dalla normativa del Codice della Strada sull’officina mobile. La normativa e i requisiti dell’officina mobile sono ben specificati all’interno del Nuovo Codice della Strada.

Nello specifico nell’Art. 52, al comma 1, lett. G, troviamo una definizione atta a valorizzare l’officina mobile che la descrive come: “un autoveicolo per uso speciale, caratterizzato dall’essere munito permanentemente di speciali attrezzature e destinato prevalentemente al trasporto proprio”.

Inoltre il Codice della Strada ci rammenta che sulle officine mobili e quindi sui furgoni allestiti, è consentito trasportare materiali e attrezzature da lavoro. Tale definizione si evince principalmente dall’Art. 164 del Nuovo Codice della Strada che funge da regolamento per il carico trasportato.

Perché parliamo di elementi che compongono un’officina mobile? Perché un’officina mobile, è composta da elementi modulabili e modulari, assemblabili in numerose soluzioni. Parliamo di elementi modulari proprio perché ogni modulo deve essere installato in totale sicurezza in base alle normative di cui abbiamo parlato. Nello specifico per i moduli assemblati si tratta di:

  • Un sistema di chiusura brevettato (basti pensare alle cassettiere e alle scaffalature con contenitori che altrimenti potrebbero cadere e causare ingenti danni)
  • Qualità altissima dei materiali in modo che non si rompano e non causino danni al pianale
  • Personalizzazione 100% di ogni modulo ma allo stesso tempo inclusione in un sistema di allestimento sicuro e affidabile.

I vantaggi di avere un’officina mobile legati alla normativa vigente

Ci sono molti vantaggi nell’avere un’officina mobile anche strettamente legati alla normativa vigente. A parte l’ordine dei propri attrezzi, la pulizia, è un dovere riuscire a mantenere in sicurezza ogni attrezzatura e quindi non incorrere in sanzioni di rilievo.

I vantaggi sono legati soprattutto alla sicurezza e alla professionalità che si può acquisire da un’officina mobile.

Ciò che rende un’officina mobile a norma è senza dubbio legato alla qualità delle materie impiegate secondo le regole della norma ISO9001.

Inoltre senza dubbio bisogna parlare anche delle normative che attestano la conformità e anche dei crash test a cui vengono sottoposte le officine mobili con le scaffalature montate.

Parliamo infatti della normativa che attesta la conformità ECE R44.

Le officine mobili sono personalizzabili?

E’ un’ottima domanda da porsi! Chiariamo un dubbio che spesso ci viene richiesto dai clienti con questa domanda.

L’officina mobile è il prodotto di personalizzazione al 100%. Infatti grazie alle scaffalature, agli armadi, alle valigie, alle cassettiere e agli accessori anche per tetto del furgone, è possibile ottenere un prodotto in piena regola con il massimo della personalizzazione.

Rivolgersi a noi di Tecnolam, professionisti di settore, sarà una certezza per ottenere il massimo dal proprio vano furgone.

Ogni professionista di settore: elettricista, idraulico, piastrellista, imprenditore edile, potrà trovare lustro per la propria professionalità scegliendo un allestimento per officina mobile.

Dai un’occhiata al Decreto Rilancio e scopri se anche tu puoi beneficiarne per l’allestimento di un’officina mobile!

Personalizzare un’officina mobile vuol dire avere un progetto lavorativo ben preciso e aumentare la propria professionalità di fronte ai clienti, acquisire inoltre maggiore sicurezza lavorativa.

Per richiedere un preventivo 3d gratuito e il catalogo, contattaci. Ti aiuteremo a scegliere ciò che fa al caso tuo seguendo le normative vigenti in materia di officine mobili in base alla marca del tuo furgone e alla tua professione, otterrai il massimo!

Copyright © 2020 Tecnolam | Via Flaminia 2/B 61036 Calcinelli di Colli al Metauro (PU) | Tel. 0721.876010 | P.IVA IT00665600417